Un giorno una bambina, andò da sua madre, chiedendole in regalo un paio di scarpe da ginnastica. La mamma le chiese perché le piacessero tanto, e la bambina rispose che tutte le sue amiche ne possedevano un paio uguale. Così, la mamma gliele comprò. Dopo alcuni mesi, la figlia tornò da lei, spiegandole in tono timido, che le scarpe non le piacevano più e si scusò. La madre, sorridendo, le disse che lo immaginava. A quel punto la figlia, meravigliata, le chiese allora perché gliele avesse comprate. La madre rispose:

“Te lo ho comprate perché le desideravi. Vedi tesoro a volte, per capire chi siamo, abbiamo bisogno di confonderci nel gregge. A volte, abbiamo bisogno di venire classificati, etichettati, abbiamo bisogno che qualcun’altro ci dica chi siamo. E’ a quel punto che dobbiamo ribellarci, per capire che è importante scegliere di essere se stessi.”



8 Commenti to “ESSERE SE STESSI”

  1.   diana Says:

    sacrosante parole..Andrea ha un blog? ti mando il codice via mail smakkkk buon mercoledì

  2.   giampaolo Says:

    E’ difficile essere se stessi ma e’ piu’ facile seguire il gregge ed adattarsi agli altri,a volte ci manca il coraggio…ciao

  3.   anonimus1950 Says:

    E’ difficilissimo in questo momento far capire alle nuove generazioni che non bisogna appiattirsi sulle scelte del gregge, ma occorre essereunici, mi ricordo che da ragazzo questo fenomeno non esisteva, anzi facevamo a gara su chi avesse le scarpe, le camice, i pantaloni e tutto il resto più originali possibili, invece ora è l’esatto contrario, l’identificazione di massa, inculcata dai media, sta rendendo i giovani tanti piccoli soldatini appartenenti ad un variegato mondo di eserciti. Mi domando se finirà. Buonissima giornata mia CARA.

  4.   Simona Says:

    Molto bello….molto vero.
    Simo

  5.   poveroartista Says:

    L’uomo ha tanti simili,ma è unico.
    Alle pecore il gregge,alle mucche le mandrie,
    all’uomo…l’amore conviviale nella diversità.

  6.   roberta Says:

    Stasera, quando rientro a casa rispondo a tutti, promesso!!!!!!!!!!! Buona giornara!!!

    Roberta

  7.   diana Says:

    ma dove a pesaro?
    non credo di venire :-) salutamela tanto tanto!

  8.   gio Says:

    Ciao Roby
    eccomi qua di passaggio, convinta che hai ragione… e che prima o poi i figli capiranno anche le tue idee.