Archivio Marzo 2006

Collegandomi al precedente post, ho deciso di
pubblicare alcuni commenti alla vicenda,trovati
in vari blog.
Con alcuni di questi sono d’accordo,
con alcuni no e con uno in particolare
mi astengo xkè basta leggere il commento
x capire con che razza di persone conviviamo!!!!

Voi cosa ne pensate?!?!

1) secondo me bisogna andarci piano su queste cose… loro sono ancora al Medioevo, come noi 600 anni fa, quando eravamo sotto il peso dell’ideologia cristiana, quindi non bisogna nè lasciar perdere, nè civilizzare nessuno… al massimo bisogna insegnare a collaborare affinchè non ci siano discriminazioni religiose.. in fondo le facevamo anche noi cristiani nel Medioevo… si tratta di pazienza e tempo… è una cosa brutta, ma l’aggressività e la credenza di essere superiori è deleteria!

Pubblicato da mah! – 23 marzo 20.30.46

2) gatto rosso [Mercoledi 29 Marzo 2006 ore 17:46:13]

guarda che è una tecnica che si usa anche qui e parecchio.

piuttosto è evidente che l’intervento armato anche in afganistan non è servito a molto, a parte la propaganda.

aspetta poi che arrivi in italia, e vedrai come lavorano i “nostri” integralisti

(mi sa che anche stavolta non ha vinto nessuno)

3)il 30/03/06 @ 20:42 via WEB

Come temevo l’Italia ha dato asilo politico al tipo. Apriamo gli asili a tutti. Adesso tutti diventono Cristiani e li troviamo tutti in Italia. Non viaggiano più clandestini ma saremo noi che paghiamo il biglietto. Bella sta roba. Adesso si che ci doveva essere lo Zio Adolf. Ma mi chiedo perchè non vanno in Grecia?Sai sulla spiaggia a cercare nuovi scampoli e mangiare cozze.. Credo di prendermi un lancia fiamme più che prendere un fucile a pompa anzi facciamo la spesa pompa,m16,uzi,desert,e una bella carabina di precisione.

Comments 5 Commenti »


A chi potrei affidare
i miei sogni
se non a te Luna
Ogni notte alzo
lo sguardo e
ti vedo brillare
lassù nel cielo
Con il tuo chiarore
illumini il mio volto
la tua pallida luce
offusca leggermente
le mie lacrime
Quando mi sento sola
mi ascolti
mi tieni compagnia
Custodisci i miei pensieri
Conosci i miei segreti
le mie gioie ed i
miei dolori
A te quindi mia
dolce e discreta Luna
affido lo scrigno dorato
del mio cuore
perchè tu sei la sola
che saprà custodirlo
con infinita cura

(Gabry)

Comments 2 Commenti »


Visto che qua si discute civilmente….commentiamo anche questo…

santo islam
Perizia psichiatrica per l?afghano convertito, ma lui chiede asilo all?estero. Piazze in rivolta
LO SALVANO MA LO FANNO PASSARE PER MATTO
francesca cassani

La mannaia della sharia, questa volta, resterà insoddisfatta. Abdul Rahman, il musulmano convertito al cristianesimo, ha chiesto asilo all?estero e presto potrà essere liberato. Lo hanno comunicato nella tarda serata di ieri sia fonti ufficiali sia Onu che americane. «I dettagli della sua liberazione e di qualsiasi suo potenziale trasferimento altrove saranno trattati in futuro… … come una vicenda privata e personale», ha detto Sean McCormack, portavoce del Dipartimento di Stato Usa.
È l?ennesimo colpo di scena in una vicenda che da giorni scuote l?intero mondo occidentale che non si dà pace all?idea che un uomo possa essere giustiziato solo per essersi convertito ad un?altra religione e che ieri sera ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Così come il presidente dell?Afghanistan Hamid Karzai che è riuscito a trovare, vista la posizione che ricopre, la soluzione più comoda capace di accontentare sia gli Stati occidentali, che non vedranno scorrere il sangue di nessuno, che le autorità clericali musulmane che lo libereranno presumibilmente perché ritenuto mentalmente instabile. Anche se su questo non c?è ancora alcuna certezza. Rimandata l?esecuzione per problemi burocratici, il giudice incaricato del caso ha rinviato gli atti alla procura affermando che l?istruttoria è viziata da irregolarità ed è da rifare, si è vociferato per tutta la giornata di ieri che Abdul Rahman sarebbe stato sottoposto a perizia psichiatrica, su disposizione della Corte Suprema. In questo modo, se fosse risultato mentalmente instabile la sua vita poteva essere tratta in salvo. Nessuna esecuzione per i matti. Il condizionale in questa vicenda è però d?obbligo, nessuno sa se la perizia sia stata fatta e se ignoto resta l?esito. Un vero mistero la cui verità potrà essere portata alla luce solo dal tempo. Anche perché secondo Mc Cormack la liberazione sarebbe attribuita al fatto che «il governo afghano ha accertato che ci sono state irregolarità nell?istruttoria».
La gestione del caso Rahman e la possibile salvezza non è però piaciuta agli afghani, che ieri, in un migliaio, si sono riversati nelle piazze di Mazar-i-Sharif, nel nord del Paese, per protestare contro la revisione del processo. I manifestanti hanno inneggiato slogan violenti contro l?America di Bush e le ingerenze della comunità internazionale nelle questioni interne afghane. Non riescono proprio ad accettare che un uomo, Abdul Rahman appunto, che 16 anni fa ha deciso di convertirsi dalla religione musulmana a quella cristiana possa essere lasciato in vita. La costituzione afghana si rimette, infatti, alla sharia (la legge islamica, n.d.r.), per cui l?apostasia è un reato grave, da punire con la morte.
Arrestato tre settimane fa, dopo che la ex moglie lo aveva denunciato come apostata, a quanto pare dopo un litigio che coinvolgeva le figlie, anche loro contro il padre, Rahman si è trovato al centro di una vera e propria guerra di civiltà che ha messo in crisi, primo fra tutti, il presidente dell?Afghanistan Hamid Karzai alla ricerca di una soluzione che i grado di accontentare tutti. E l?infermità mentale poteva essere un?ottima scappatoia.
«I suoi familiari dicono che Abdul Rahman non è in possesso di tutte le sue facoltà mentali, che è matto – ha detto il portavoce della Corte Suprema Wakil Omari -. Lui stesso dice di udire strane voci. Abbiamo rinviato il suo fascicolo al procuratore generale per un?inchiesta approfondita».
In attesa di capire se l?infermità mentale potesse essere avvalorata, il processo aveva comunque subito una battuta d?arresto. «Questo caso, per via di alcuni vizi e difetti sia tecnici che giuridici, è stato rinviato all?ufficio della pubblica accusa», aveva detto il giudice Ansarullah Mawlavizadale cui tesi potrebbero ora risultare fondamentali per la liberazione. Un epilogo auspicato da molti e in primo luogo da Papa Benedetto XVI che qualche giorno fa aveva inviato una lettera al presidente Karzai. «Sono certo che lasciar cadere il caso giudiziario contro Abdul Rahman arrecherebbe un grande onore a tutto il popolo afghano e solleverebbe il plauso della comunità internazionale. Contribuirebbe in modo significativo alla nostra comune missione di promuovere reciproca comprensione e rispetto tra le diverse religioni della scelta di conversione e rispetto tra le diverse religioni e culture nel mondo», ha scritto Papa Ratzinger sottolineando, durante l?Angelus domenicale, che «la Chiesa è vicina a quanti subiscono persecuzioni per la loro fede».
Matto o non matto, però, Rahman è sempre apparso convinto della scelta fatta, tanto che in un?intervista pubblicata qualche giorno fa aveva anche detto di essere pronto a morire per la sua fede. «Sono sereno. So di essere nel giusto. Non ho fatto nulla di cui pentirmi». Fuggito dall?Afhanistan 16 anni fa, ha vissuto per un breve periodo in Pakistan, poi in Germania fino a raggiungere il Belgio. A Peshawar l?afghano ha lavorato per una organizzazione umanitaria gestita da cattolici che con il tempo gli hanno fatto scoprire il cristianesimo e la Bibbia che gli ha «aperto il cuore e la mente«. Tornato in patria, il cristiano convertito è stato denunciato per aver abbandonato l?Islam e fino a ieri la sua vita appariva appesa a un filo e il martirio sempre più vicino.
Ora Abdul tornerà in libertà, in Occidente lontano dalla sua terra e lontano dalla sharia che lo voleva morto, così come tutti gli infedeli. E guardandolo non sarà così facile pensare all?islam moderato.

[Data pubblicazione: 28/03/2006]

Comments 6 Commenti »


Un giorno una bambina, andò da sua madre, chiedendole in regalo un paio di scarpe da ginnastica. La mamma le chiese perché le piacessero tanto, e la bambina rispose che tutte le sue amiche ne possedevano un paio uguale. Così, la mamma gliele comprò. Dopo alcuni mesi, la figlia tornò da lei, spiegandole in tono timido, che le scarpe non le piacevano più e si scusò. La madre, sorridendo, le disse che lo immaginava. A quel punto la figlia, meravigliata, le chiese allora perché gliele avesse comprate. La madre rispose:

“Te lo ho comprate perché le desideravi. Vedi tesoro a volte, per capire chi siamo, abbiamo bisogno di confonderci nel gregge. A volte, abbiamo bisogno di venire classificati, etichettati, abbiamo bisogno che qualcun’altro ci dica chi siamo. E’ a quel punto che dobbiamo ribellarci, per capire che è importante scegliere di essere se stessi.”

Comments 8 Commenti »


COME RENDERE FELICE UNA DONNA

COME RENDERE FELICE UNA DONNA…

Per rendere felice una donna occorre solo essere:
1. amico
2. compagno
3. amante
4. fratello
5. padre
6. maestro
7. educatore
8. cuoco
9. carpentiere
10. idraulico
11. meccanico
12. decoratore d’interni
13. stilista
14. sessuologo
15. ginecologo/ostetrico
16. psicologo
18. psichiatra
19. terapeuta
20. audace
21. organizzato
22. buon padre
23. molto pulito
24. simpatico
25. atletico
26. affettuoso
27. attento
28. cavaliere
29. intelligente
30. fantasioso
31. creativo
32. dolce
33. forte
34. comprensivo
35. tollerante
36. prudente
37. ambizioso
38. capace
39. coraggioso
40. deciso
41. affidabile
42. rispettoso
43. appassionato
44. complimentoso
45. uno che ama far compere
46. uno che non fa problemi
47. molto ricco
48. non un peso
49. uno che non guarda le altre

ALLO STESSO TEMPO DEVI FARE ATTENZIONE A:
50. non essere geloso, ma nemmeno disinteressato
51. andar d’accordo con la sua famiglia, ma non dedicarle più tempo che a lei
52. darle il suo spazio, ma mostrarsi preoccupato per dove va
> >
INOLTRE E’ MOLTO IMPORTANTE:
53. Non dimenticare le date di:
anniversario (nozze, fidanzamento, primo incontro…) laurea- onomastico- mestruazioni

Purtroppo anche osservare perfettamente queste istruzioni non vi dà la garanzia al 100% della sua felicità, perché lei potrebbe sentirsi sommersa da una vita di soffocante perfezione e fuggire con il primo “figlio-di-buona-donna-bohemien-ubriaco-e-gran-viveur” che incontra…

Dev’essere per questo che Dio (bontà sua…) disse: “Amala!” Ma non disse mai: “Comprendila!!!!!”

COME RENDERE FELICE UN UOMO…

1. Dargliela
2. Non rompergli I coglioni

Comments 7 Commenti »



TEORIA…… DEL SAPER VIVERE!!!!

Una teoria affascinante?. La cosa più ingiusta nella vita è il modo in cui finisce.
La vita è dura; occupa la maggior parte del tuo tempo?. e alla fine cosa ti rimane? Una morte! Che razza di premio è questo per tutti gli sforzi che hai fatto?!?
Penso che tutto il ciclo della vita dovrebbe essere al rovescio!
Per prima cosa dovresti morire; poi dovresti risvegliarti
Andare a vivere in una casa di riposo, da dove ti cacceranno a calci in culo perché scoppi di salute!
Quindi vai a ritirare la tua liquidazione; inizi a lavorare; il primo giorno di lavoro ti regalano un orologio d?oro. Lavori per quaranta anni finché sei diventato abbastanza giovane da ritirarti.
Bevi alcool, vai ogni sera ad una festa, e sei pronto per l?Università. Vai al liceo, diventi un ragazzino, giochi, non hai responsabilità, diventi un bambino piccolo.
Rientri nel pancione di tua madre, passi i tuoi ultimi nove mesi galleggiando nel lusso, con servizio in camera, riscaldamento centralizzato e tutto il meglio che si possa immaginare.
Quindi la tua vita finisce in un orgasmo!

Comments 2 Commenti »


MADRE TERESA DI CALCUTTA…“La piccola matita di Dio”

Il giorno più bello? OGGI…
L’ostacolo più grande? LA PAURA…
La cosa più facile? SBAGLIARSI..
L’errore più grande? RINUNCIARE..
La radice di tutti i mali? L’EGOISMO…
La distrazione migliore? IL LAVORO..
La sconfitta peggiore? LO SCORAGGIAMENTO..
I migliori professionisti? I BAMBINI..
Il primo bisogno? COMUNICARE..
La felicità più grande? ESSERE UTILI AGLI ALTRI…
Il mistero più grande? LA MORTE…
Il difetto peggiore? IL MALUMORE…
La persona più pericolosa? QUELLA CHE MENTE..
Il sentimento più brutto? IL RANCORE..
Il regalo più bello? IL PERDONO..
La rotta migliore? LA VIA GIUSTA…
La sensazione più piacevole? LA PACE INTERIORE..
L’accoglienza migliore? IL SORRISO..
La soddisfazione più grande? LA FEDE.
La cosa più bella del mondo? L’AMORE…

Comments 2 Commenti »


I 18 precetti del Dalai Lama

1) Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio.

2) Quando perdi, non perdere la lezione.

3) Segui sempre le 3 “R”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni.

4) Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.

5) Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato.

6) Non permettere che una piccola disputa danneggi una grande amicizia.

7) Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo.
8) Trascorri un po’ di tempo da solo ogni giorno.

9) Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori.

10) Ricorda che talvolta il silenzio è la migliore risposta.

11) Vivi una buona, onorevole vita, di modo che, quando ci ripenserai da vecchio, potrai godertela una seconda volta.

12) Un’atmosfera amorevole nella tua casa dev’essere il fondamento della tua vita.

13) Quando ti trovi in disaccordo con le persone a te care, affronta soltanto il problema attuale, senza tirare in ballo il passato.

14) Condividi la tua conoscenza. E’ un modo di raggiungere l’immortalità.

15) Sii gentile con la Terra.

16) Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima.

17) Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l’uno dell’altro.

18) Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo.

Comments 6 Commenti »


Come ho detto nel mio primo post, devo ringraziare una carissima amica, per avermi spinto a creare questo nuovo blog, dico nuovo perchè ne ho già uno, ma non quì su tiscali, un blog che x qualche mese non ho aggiornato, xkè ero un pò delusa dalla vita, x colpa di una persona che ho conosciuto, una persona che si è divertita a prendermi in giro ed ad usarmi senza un briciolo di cuore. X cui mi era passata la voglia di aggiornare il mio blog, anche perchè lui sparlava con la sua amica di tutto quello che scrivevo. Mi son fermata un momento a pensare e mi son chiesta: ma è giusto che io rinunci ad una cosa che mi piace x colpa di un cretino? e la risposta è arrivata subito e allora ho aperto questo blog, che fortunatamente lui non può conoscere, e mi è tornata la voglia di un mio blog,di un mio posto dove poter tornare a mettere tutti i miei stati d’animo, e ora ho un lavoro doppio da fare, questo blog e l’altro, ma lo faccio con piacere xkè per fortuna x 1 persona meschina che si può conoscere in questo mondo virtuale, ce ne sono altre 100 che meritano di essere conosciute!!!!!!! Per cui…………………. EVVIVA LA VITA!!!!!
Buona serat a tutti!

Comments 3 Commenti »


Vi va di giocare un pò?
Facciamo qualche test, e fatemi sapere che risultati avete avuto!!!!!

a)L’età psicologica, andate su questo link http://www.boomboom69.it/index.php/sec=2/cat=7/pag=98

b)Chi eravate nella vita passata, su questo link http://www.boomboom69.it/index.php/sec=2/cat=7/pag=19

c)Tu e gli oggetti, su questo link http://www.ridigratis.com/Test/test6/test6_p.asp

d)Dimmi come mangi e ti dirò come sei a letto, su questo link http://www.ridigratis.com/passatempi/sessocibo/partenza.asp

Buon divertimento!!!!

Comments 5 Commenti »