Rientro nel mio blog dopo parecchio tempo, un pò perchè mi manca e soprattutto per dire BENTORNATO CARLO!!!!!
La storia di Carlo la pubblicai la prima volta 6-7 anni fa, fu arrestato INGIUSTAMENTE, nel lontano 2004, ora che ha scontatao la pena che gli hanno dato in America, ha deciso di NON mettere una pietra su questi 8 anni passati in carcere… anzi, ora vuole sia fatta la VERA giustizia, e speriamo che ora la sua Italia gliela renda.
Allego un link e un altro con con un articolo che “abbraccia” il suo ritorno in Italia.

FORZA CARLO….. METTICELA TUTTA!!!!!!!!

Comments Commenti disabilitati

che bello non vederti più mettere il pc nella borsa,
cercare le tue chiavi di casa
e vederti uscire da casa mia per tornare a casa tua……
mi piace svegliami di notte e vederti sempre vicino a me….
(lo so a cosa stai pensando: “sei proprio una bella rottura di palle…”)
hihi lo so che lo pensiiiiii,
AMORE25ma ti voglio bene lo stesso!!!!!!!!!

Comments Commenti disabilitati

DONNA MARGHERITA


A volte i pensieri vanno semplicemente evitati…
perche’ sono capaci di distruggere quell’isola di tranquilla
felicita’ che con tanta fatica ci siamo costruiti…
Come un soffio di vento su un castello su sabbia…
A volte i pensieri vanno evitati… perche’ causano tremende
conseguenze alle nostre sensazioni e percezioni…
Cose [persone] insignificanti possono diventare enormi…
A volte i pensieri vanno evitati…per preservare quei sogni,
delicati come petali di margherite.

MARGHERITA2

Comments 3 Commenti »

Test dei colori.

Tener conto del colore degli alimenti significa scegliere un cibo con specifiche proprietà, ossia, in grado di avere effetti diversi sull’organismo. La Cromodieta è, infatti, una dieta in cui si sceglie un alimento in base al suo colore poiché, ad esso corrispondono sostanze nutritive specifiche.

Rosso: indica la presenza di licopene, esso esercita un’azione protettiva sulla pelle, allontanando il rischi del fotodaneggiamento.
Sempre grazie alle sue proprietà antiossidanti, il licopene protegge l’organismo da malattie neurologiche quali l’Alzheimer e il morbo di Parkinson.
Infine, è utilissimo nella prevenzione del danno cardiovascolare, infatti, limita la trasformazione del colesterolo LDL nella sua forma ossidata, responsabile della formazione di placche aterosclerotiche.
I cibi: pomodoro, anguria,vino rosso, pompelmo rosa, carne rossa (da assumere con moderazione)

Arancione: Indica la presenza di betacarotene utile al sistema immunitario, alla vista, è antiossidante, è necessario per la corretta crescita e riparazione dei tessuti corporei.
Inoltre, aiuta a mantenere pelle liscia e sana, aiuta a proteggere le mucose della bocca, del naso, della gola e dei polmoni, riducendo così la suscettibilità alle infezioni.
I cibi: Carota, zucca, melone, albicocche.


Rosso porpora
: indica la presenza di antocianine, esse, secondo un recente studio modificano la funzione delle cellule adipose e possono aiutare a combattere i sintomi della sindrome metabolica.
Per sindrome metabolica (detta anche sindrome da insulino-resistenza) si intende un insieme di sintomi legati a patologie cardiovascolari e al diabete, inclusa iperglicemia, elevata pressione del sangue, obesità, elevati livelli di trigliceridi e bassi livelli di colesterolo “buono” (HDL) nel sangue.
I cibi: melanzane, mele rosse, lamponi, mirtilli, prugne e radicchio rosso


Giallo-arancio
: indica la presenza di cripotoxantina, un carotenoide precursore della vitamina A, di flavonoidi e di altre sostanze fitochimiche che, facilitano la difesa e la prevenzione dei tumori.
I cibi: pesche, papaia, arance, mandarini, uova, peperoni.

Bianco-Verde: indica la presenza di allilsolfuri, composti chimici con proprietà antitrombotiche e anticolesterolo.
I cibi: riso, carni bianche, latte e derivate porri, aglio e cipolle.

Blu: indicano la presenza di potassio e bioflavonoidi, utilissimi per la circolazione rendono, inoltre, elastiche le pareti dei capillari.
Infine, questi alimenti blu hanno una naturale azione lassativa.
I cibi: uva nera, mirtilli, melanzane, prugne.

COLORI

Comments Commenti disabilitati

22

Bisogna sempre dare una seconda possibilità.

Solo una ,

ma va sempre data ,

anche se penso che le persone non cambiano,

ma possono migliorare .

Quello si.

E non si può negargli l’occasione di farlo ,

Perchè non si sa mai quello che potremmo perderci

nel momento in cui non ci fidiamo abbastanza.

Ma il cuore fa male lo stesso.

1adonnanuvoloso

Comments 3 Commenti »

FELICITA

Ridere è un’attività esclusivamente umana e le sue potenzialità sono state prese in modo serissimo dalla scienza, infatti, è nata la Gelotologia, una nuova disciplina scientifica che studia la risata e i suoi effetti sul corpo.
Tra tali effetti un certo interesse ha suscitato il consumo calorico legato al ridere, come una sorta di esercizio aerobico piacevolissimo.
Per ridere si utilizzano più di sessanta muscoli e la respirazione diventa più profonda.
Camminare oppure ridere è in entrambi i casi un esercizio aerobico; ad affermarlo è uno studio pubblicato sull’International Journal of Obesity dell’Università’ del Tennessee. Quindici minuti di risate richiedono dalle dieci alle quaranta calorie.
Stesse conclusioni ha raggiunto uno studio inglese presentato all’European congress of obesity, secondo cui, la visione di programmi televisivi divertenti aumenterebbe del 20% il metabolismo.
Sono stati monitorati più di cento giovani ai quali sono stati fatti vedere differenti programmi televisivi, rilevando un aumento del metabolismo proprio in chi sceglieva programmi comici o divertenti.
Tale piacevole scelta, dunque, potrebbe condurre alla perdita di una taglia dopo un anno.
Ridere, inoltre, è un esercizio muscolare e respiratorio e l’aumento degli scambi polmonari tende ad abbassare anche il tasso di grasso nel sangue, promuovendo un effetto benefico sul colesterolo. Infine, quando si ride parte della muscolatura, soprattutto a livello del torace e degli arti superiori, alternativamente si contrae e si rilassa provocando una ginnastica addominale che migliora le funzioni del fegato e dell’intestino.

BIMBA LINGUApiccpi


Comments 5 Commenti »

 

Leggi questo articolo »

Comments 2 Commenti »

 

Leggi questo articolo »

Comments 1 Commento »

  

Leggi questo articolo »

Comments 7 Commenti »

 

Leggi questo articolo »

Comments 3 Commenti »

echo '';